Acquistare su carta in totale sicurezza

acquisto su carta

Comprare una casa prima che venga costruita consente di personalizzare al massimo un immobile, sia per quanto riguarda gli spazi che le finiture.

Si tratta di una scelta che, al giorno d’oggi, offre una totale sicurezza per l’acquirente e che si conferma la più adatta per chi desidera pensare da zero la casa dei propri sogni.

Eppure ancora tante persone nutrono dubbi e timori verso questa modalità di acquisto.

Come mai?

Da un lato ci sono ragioni emotive che dipendono dall’impossibilità di visitare fisicamente spazi che ancora non esistono. Dall’altro, paure dovute alla scarsa conoscenza delle leggi che proteggono chi compra una casa in costruzione.

In entrambi i casi ci sono accorgimenti e tutele capaci di proteggere in modo assoluto il compratore.

Ecco una sintesi utile se stai pensando di valutare un acquisto su carta.

Tutele legali per l’acquisto su carta

Dal 2005 in poi, la legge ha stabilito delle norme obbligatorie e molto stringenti.

Garanzie fondamentali che ti supportano in ogni fase di acquisto: prima, durante e dopo.

Eccole:

  • Fideiussione assicurativa o bancaria: prevista dal decreto 2005, ha la funzione di proteggere le caparre e acconti del compratore in caso di fallimento dell’impresa. In questo modo il compratore ha la garanzia di un’assicurazione o di una banca che si impegnano a restituire interamente le somme versate.
  • Una volta conclusa la costruzione della casa, il compratore è protetto per i 10 anni successivi dall’assicurazione postuma: una garanzia che copre per eventuali danni strutturali all’immobile durante i 10 anni successivi alla fine dei lavori del cantiere. Ciò vuol dire che, indipendentemente dal fatto che l’azienda sia ancora in essere al momento dei danni, l’assicurazione subentrerà al suo posto nel risarcimento eventuali problemi strutturali rilevanti (come ad esempio guaine o cementi armati).
  • Un’altra recente tutela è l’obbligo di trascrizione del contratto preliminare di compravendita. In questo modo il preliminare diventa una vera e propria prenotazione pubblica  a norma di legge dell’acquisto dell’immobile. Questo significa che, da quel momento, il venditore non può vendere l’immobile ad altri, né concedere ipoteca, e nemmeno subire pignoramenti su di esso da eventuali creditori. Dopo la formalità della trascrizione, l’immobile risulta riservato in forma esclusiva dal futuro acquirente.

Questa è una sintesi delle sicurezze esistenti a livello legale nei confronti dell’acquirente.

Ma le tutele non finiscono qui: un’agenzia preparata e competente possiede altri strumenti per rendere ancora più garantito l’acquisto di chi sceglie una casa in costruzione.

Con il mio team ho messo a punto protocolli ben precisi finalizzati ad evitare qualunque rischio e sono continuamente aggiornata sugli immobili in costruzione nelle zone limitrofe a Saronno e Tradate.

Se vuoi più dettagli li potrai scoprire nel prossimo articolo, oppure puoi contattarmi per un appuntamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *